Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2011

COMPOSTIERA DOCET

Immagine
Scarti di cucina, residui di potatura, letame, liquami, possono finire tutti in una compostiera. È uno strumento che favorisce la decomposizione aerobica dei rifiuti organici urbani, riducendo in modo significativo peso e volume della “spazzatura” e producendo compost, utile alla fertilizzazione del terreno.

CARTOLINE DA MARTE

Immagine
Le ultime immagini di Marte ottenute dall'HiRISE Camera montata sulla sonda Mars Reconnaissance Orbiter: le riprese risalgono al 26 gennaio 2011.

DROGATI DA INTERNET

Immagine
Sono 170 le persone in cura solo a Roma per la dipendenza da internet. L'allarme è stato lanciato già da qualche tempo: aumentano sempre più gli individui che non possono fare a meno della Rete. In primis adolescenti e over trenta. Non sono solo i social network a preoccupare, ma anche la pornografia online e il gioco d'azzardo. A Roma si curano questi pazienti presso il Centro per le psicopatologie da web del Policlinico Gemelli. La struttura risale ad appena un anno fa, ma c'è già il pienone. Come capire di essere vittime della web-mania? "Aggressività e depressione sono i primi sintomi di astinenza da pc che vediamo nei nostri malati", dice Federico Tonioni, psichiatra del centro capitolino, "mentre il principale segno di intossicazione è la dissociazione". I malati in pratica sognano ad occhi aperti, e la "dissociazione" può proseguire per ore distaccandoli dalla realtà. A questi fenomeni si possono affiancare anche il narcisismo e la para…

Il 2010? L'anno più caldo della storia

Immagine
È il risultato di uno studio condotto dai tecnici della NASA. Gli esperti rivelano che la temperatura terrestre si innalza di un quinto di grado ogni decennio e che il processo di surriscaldamento procede inesorabile. Prima il record di anno più torrido apparteneva al 2005 e al 1998. Piccola la differenza rispetto al 2005, ma tangibile: si parla di appena 0,01 gradi di differenza. La temperatura del 2010 è risultata di 0,74°C superiore alla media ottenuta fra il 1951 e il 1980. Gli scienziati si dicono preoccupati e ancora una volta sottolineano la necessità di ridurre le emissioni di anidride carbonica: "Se le condizioni attuali continueranno di questo passo, il 2010 conserverà per ben poco tempo il record acquisito". Piccola precisazione: gli inverni rigidi che hanno contraddistinto l'emisfero boreale gli ultimi due anni non devono trarre in inganno. Anzi: è un ulteriore prova dell'effetto serra. Secondo gli esperti gli eventi meteorologici estremi - alluvioni, ura…

CAFFE' A GOGO

Immagine
Spesso si fa una grande confusione con i caffè, al punto da arrivare a ordinarne uno che non risponde adeguatamente ai nostri gusti. Per risolvere questo piccolo problema della vita quotidiana, ci viene in aiuto un grafico diffuso dal sito www.polaine.com. Illustra i numerosi tipi di caffé potenzialmente presenti nei nostri bar, con le caratteristiche specifiche di ognuno.

PIOGGE DI ANIMALI

Immagine
L'ultimo caso riguarda proprio l'Italia, dove, dalle parti di Faenza, si è assistito a una moria impressionante di tortore dal collare, animali pressoché simili ai comuni piccioni. Anche in questo frangente, come negli episodi recentemente verificatesi in USA e nei paesi scandinavi, regna un alone di mistero, che, però, non avrebbe senso di sussistere: da sempre, infatti, si verificano nel mondo le cosiddette “piogge di animali” e da sempre esiste una spiegazione scientifica al fenomeno, anche se talvolta non del tutto chiara. Per quanto riguarda Faenza, gli esperti stanno indagando puntando gli occhi soprattutto su inquinamento e alimentazione. Le tortore dal collare potrebbero essere morte avvelenate. In un numero quantomeno considerevole: «Solo noi ne abbiamo raccolte almeno quattrocento», rivela Massimo Bolognesi del WWF. Durante la notte di Capodanno, invece, in una cittadina dell'Arkansas, in USA, più di mille merli sono precipitati da chissà dove, spiattellandosi al…

Città "in rosa" per contrastare omicidi e analfabetismo

Immagine
Combattere criminalità e povertà attraverso la cromoterapia. È la proposta degli amministratori della città di Aurangabad, metropoli indiana di due milioni di abitanti. I politici locali hanno promulgato un'ordinanza per invitare i cittadini a pitturare di rosa e di altri colori "brillanti" le pareti esterne delle proprie case: si pensa, infatti, che le tinte sgargianti delle abitazioni possano influenzare positivamente la psiche dei cittadini diminuendo criminalità, derivante soprattutto dalle azioni della guerriglia maoista, e analfabetismo. L’esempio da prendere in considerazione? La città di Jaipur, conosciuta anche come Pink City, la città rosa. Nel passato Jaipur era come tutte le altre città indiane. È diventata "rosa" nel 1911 quando re Giorgio V d’Inghilterra - per il quale era stato eretta la “Porta dell’India” a Bombay - venne a visitare la città. In quell’occasione il maraja, per farla diventare ancora più bella, la fece dipingere di rosa; da allora…