Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2013

Emirati Arabi: largo ai fantini radiocomandabili

Immagine
Bimbi con meno di dieci anni che vengono semi schiavizzati perché possano correre agilmente sui cammelli, nell’ambito di competizioni sportive amate e seguite con autentica venerazione nei Paesi Arabi. Un problema che si spera di poter risolvere al più presto, grazie al lavoro di un team di scienziati svizzeri, che ha ideato dei robot – fantini, radiocomandabili a distanza, in grado di sostituire i piccoli jockey. In particolare il riferimento è allo Stato del Qatar, la cui agenzia stampa ufficiale Qna, ha fatto sapere che i robot sono già stati collaudati con successo e che il Paese, ricco di petrolio, sta addirittura valutando l’idea di costruire un impianto per produrli in proprio. Secondo i ricercatori la prima generazione di robot sembra avere funzionalità e mobilità paragonabili, se non addirittura superiori, a quelle di uno dei tanti bimbi pescati qua e là nei porti pakistani o in qualche altra sperduta regione del sud est asiatico. Shaik Sultan bin Mohammed Al Qasimi, esponent…

Cioccolata o spaghetti? Dipende dall'umore

Immagine
Quando la donna è giù di corda si abbuffa di gelati e torte superfarcite; quando l’uomo è contento si butta su spaghetti, pizza e bistecche. Che vuol dire tutto ciò? Secondo gli scienziati è la prova che esiste uno stretto legame tra le emozioni provate e la necessità di consumare voracemente del cibo, ma mentre nelle donne il fenomeno si verifica durante le fasi down, per l’uomo accade quando è su di giri. Sono le conclusioni di uno studio diffuso sulla rivista Physiology & Behavior grazie ad un’indagine effettuata via internet su 227 individui da psicologi della Cornell University di New York e della McGill University in Canada. Dalla ricerca è emerso che non è un caso che le donne mangino dolci quando sono affrante, e gli uomini prodotti come la pasta quando sono contenti: si è visto infatti che i cibi molto grassi e pieni di zuccheri sono efficaci nell’alleviare stati d’animo negativi, cibi più salutari e poveri di calorie sono invece l’ideale per potenziare le emozioni positi…

Russia, pioggia di meteoriti sugli Urali

Immagine
Capita che la Terra incontri sciami meteorici e che frammenti di corpi spaziali finiscano per impattare con il nostro pianeta. Ma quel che si è appena verificato in Russia ha del sensazionale: c'è stata, infatti, una vera e propria pioggia di meteoriti che ha provocato violente esplosioni, danni alle strutture urbane e tre feriti gravi. Il fenomeno è avvenuto alle 9.30, ora locale, le 4.20 di mattina in Italia. Sono stati colpiti sei centri nei pressi della catena montuosa degli Urali, nella regione di Cheliabynsk, a una quarantina di chilometri dalla città di Satka, e a circa 1500 chilometri da Mosca; pericolo acuito anche per la vicinanza con una centrale nucleare e l'impianto Mayak, centro per il trattamento e lo smaltimento delle scorie radioattive. Il riferimento, in realtà, è a un solo massiccio corpo meteorico che s'è disintegrato nell'aria, incendiandosi e dando vita a una specie di pioggia di cristalli. Le testimonianze parlano di incredibili scie luminose, od…

L'energia della funivia

Immagine
Si viaggia in funivia, e si crea energia calpestando un tappetino per accedere al mezzo di trasporto. Ecco come e dove: da Lettera43

Pubblicato su Lettera43: 
Carezza, ai piedi del Latemar, è una delle località sciistiche più note e affascinanti delle Dolomiti, con quaranta chilometri di piste e quindici impianti di risalita. Non stupisce, pertanto, sapere che è proprio in questo angolo d’Italia che s'è pensato di dare vita ai primi tappeti energetici delle Alpi. Si tratta di superfici hitech in grado di trasformare il peso e i passi in energia pulita. Qualcosa del genere è avvenuto anche in altri ambiti, come in alcune discoteche dell’Olanda, dove i ballerini, saltando, mettono in moto un sistema in grado di ricavare energia senza impattare sull’ambiente. I primi test a Carezza sono avvenuti presso la cabinovia Hubertus, dotata di cabine da otto posti che collegano la seggiovia Paolina di Carezza con le piste del Passo di Costalunga, in particolare la Pra dei Tori, superando un dis…

Tempo di crisi, si baratta anche il cibo

Immagine
Un'idea che (speriamo) possa presto prendere piede anche in Italia: il foodsharing. Ne parlo su Rental Blog

Post-partum, attenzione a non confondere la depressione con l'ipotiroidismo

Immagine
La depressione post – partum colpisce circa il 10% delle donne, ma in un imprecisato numero di esse in realtà non si tratterebbe di un disturbo di natura psichiatrica, bensì endocrinologica. Il riferimento è a una malattia della tiroide, nota con il nome di tiroidite post – partum, la quale si presenta con una sintomatologia spesso facilmente confondibile con una depressione: le donne colpite lamentano infatti sensazioni psico – fisiche tipiche del più noto disturbo post – partum come irrequietezza, tristezza, calo di peso, e in certi casi diarrea. Sono i risultati di una ricerca condotta da studiosi dell’Ospedale San Carlo di Genova - Voltri, in collaborazione con il Dipartimento di patologia immuno - endocrinologica dell’Università di Genova. Gli esperti hanno effettuato diversi test ematologici su un campione di 362 donne durante e dopo la gravidanza. Si è visto che nel 12,7% dei casi le neo - mamme soffrivano di un eccesso dell’ormone tiroideo nel sangue, e che nel 35% di esse, do…